E’ ormai riconosciuta l’importanza di un attento screening, sia per diagnosticare precocemente gravi patologie, che sovente insorgono senza sintomi evidenti, sia per tutelare il nostro benessere.

Tuttavia, tendiamo a trascurare l’importanza della prevenzione per mancanza di tempo o per reticenza nell’affrontare i primi segni di una possibile patologia.

Consapevole di ciò, la Clinica Sedes ha studiato i suoi percorsi di Check-Up in modo che si svolgano nell’arco di poche ore, proponendoli a tariffe calmierate

Un buon Check-Up è infatti lo strumento più indicato per salvaguardare il nostro benessere per il futuro e, a maggior ragione, per fare chiarezza quando si manifestano i primi segni di una problematica che coinvolge la nostra salute.

Per ottenere tutte le informazioni utili basta contattare il Servizio di Check-Up della Clinica al numero dedicato 011 4677950, tutti i giorni dalle 09.00 alle 19.00, oppure inviare una mail all’indirizzo checkup@clinicasedes.it

Clinica Sedes si avvale di tecnologie all’avanguardia e di professionisti medici di vasta esperienza ospedaliera, il tutto nell’ambiente riservato e confortevole che da sempre la contraddistingue. Il Check-Up è coordinato dal Medico Referente che, dopo aver vistato il paziente e discusso con lui gli esiti degli esami, lo consiglierà su di un eventuale percorso di cura.

Il punto di forza della Clinica Sedes risiede nel fatto di offrire ai suoi pazienti un percorso integrato e completo, dalla visita fino, se necessario, all’intervento. Tutto all’interno della medesima struttura d’eccellenza. La Clinica Sedes, infatti, possiede tutte le expertise per poter seguire i propri pazienti fino alla risoluzione del loro problemi di salute, dai più semplici a quelli più complessi.

Per prevenire e monitorare le patologie cardiache la Clinica Sedes propone ai suoi pazienti il Check-Up Cardiologico, un percorso mirato che si compone di:

ESAMI DI LABORATORIOVISITA MEDICA ED ESAME STRUMENTALE

Emocromo completo

Trigliceridi

Glicemia

Azotemia

Creatininemia

Colesterolo Totale

Colesterolo HDL

TRANSAMINASI ALT (G.P.T)

TRANSAMINASI AST (G.O.T)

Visita Cardiologica

ECG

 

Molti, infatti, sono i fattori di rischio che possono pregiudicare la salute del nostro cuore, in particolare:

  • il fumo
  • uno stile di vita sedentario
  • l’obesità
  • l’ipertensione arteriosa
  • dislipidemie
  • fattori genetici
  • lo stress 

E’ quindi fondamentale, in particolare dopo i 40 anni, monitorare attentamente il proprio stato di salute così da prevenire patologie cardiovascolari quali:

  • Aritmie cardiache. La maggior parte delle aritmie sono innocue ma a volte possono comportare grave rischio anche per la vita
  • Ictus. L’ictus si verifica quando un coagulo di sangue blocca un’arteria cerebrale o quando un’arteria del cervello viene danneggiata e si rompe, provocando interruzione dell'apporto di sangue ossigenato nell'area cerebrale.
  • Infarto del miocardico. L’infarto è la morte di una parte del muscolo cardiaco, dovuta a un’ischemia prolungata, cioè al mancato apporto di sangue e quindi di ossigeno.
  • Ipertensione arteriosa. L'ipertensione arteriosa rappresenta il fattore di rischio più importante per ictus, infarto del miocardio, aneurismi, arteriopatie periferiche, insufficienza renale cronica e retinopatia.
  • Malattie delle valvole cardiache. Le malattie valvolari possono essere presenti dalla nascita oppure svilupparsi nel corso della vita a seguito di diverse malattie
  • Pericardite. La pericardite è più frequente tra gli uomini di 20-50 anni, ma colpisce anche le donne di tutte le età.
  • Scompenso cardiaco. E' un’alterazione della struttura e della funzione cardiaca che porta a un’insufficiente funzione di pompa del cuore. Oltre i 65 anni lo scompenso cardiaco rappresenta la prima causa di ricovero in ospedale.
  • Trombosi venosa profonda. La trombosi venosa profonda è la formazione di un coagulo di sangue all’interno di una vena profonda del corpo, che causa un’ostruzione parziale o completa al flusso del sangue. E' più frequente nella popolazione anziana, anche se può colpire qualsiasi età.

L’Uomo spesso tende a trascurare la prevenzione, correndo il rischio di non intercettare numerose patologie che, se affrontate per tempo, possono essere risolte agevolmente e con metodologie e interventi mini-invasivi.

Inoltre, con l’abolizione della Visita di Leva, è venuto a mancare quel momento di controllo istituzionale che permetteva di diagnosticare precocemente nei giovani uomini tutta una serie di problematiche, che attualmente risultano prive di un adeguato screening.

Per tutelare la salute e il benessere dell’Uomo la Clinica Sedes propone il Check-Up Urologico e Andrologico, un percorso mirato che si compone di:

ESAMI DI LABORATORIOVISITA MEDICA ED ESAME STRUMENTALE

Emocromo completo

TEMPO DI PROTROMBINA (PT)

Glicemia

Creatininemia

Acido Urico

Colesterolo Totale

Colesterolo HDL

Trigliceridi

PSA

TRANSAMINASI ALT (G.P.T)

TRANSAMINASI AST (G.O.T)

Esame completo urine

Visita Urologica

Ecografia Reno - Vescicale

 

Il percorso di Check-Up si rivolge sia agli Uomini over 40 sia ai giovani adulti (attualmente non sottoposti ad alcun tipo di prevenzione) ed il suo obiettivo è quello di individuare con anticipo l’insorgenza di patologie quali:

  • Adenocarcinoma della prostata Patologia tumorale più frequente nel maschio adulto oltre i 60 anni. Negli stadi iniziali il tumore è confinato alla ghiandola, può rimanere senza sintomi e non essere diagnosticato per anni poiché la sua crescita è molto lenta. Alcuni tumori prostatici possono essere invece molto aggressivi e diffondersi velocemente ad altre parti del corpo (soprattutto i linfonodi e le ossa): in questi casi una diagnosi precoce e un trattamento adeguato sono di vitale importanza.

Una diagnosi precoce e un’adeguata terapia permettono alte percentuali di guarigione anche se purtroppo nella maggior parte dei casi la malattia non presenta alcun sintomo.

  • Neoplasie urologiche In condizioni di normalità le cellule si riproducono uguali a se stesse per sostituire altre cellule danneggiate, malfunzionanti o alla fine del ciclo vitale. La cellula neoplastica perde tale capacità e cresce in modo incontrollato.
  • Calcolosi urinaria Formazione nell’apparato urinario di aggregati di sali inorganici quali calcio, fosforo e magnesio, o di sostanze organiche come ammonio, acido urico e cistina che, precipitando nelle vie escretrici (calici renali, bacinetto, ureteri), possono provocare un’ostruzione.
  • Neoplasie vescicali Le più frequenti sono i carcinomi a cellule transizionali, tumori maligni che colpiscono il particolare epitelio che riveste le pareti dell’apparato urogenitale. Sono tutte patologie ad alto potenziale di malignità. Agli stadi iniziali i sintomi sono generalmente modesti e molte volte confusi con i sintomi di patologie non maligne. Il segno più frequente è la comparsa di tracce di sangue facilmente visibili nelle urine.
  • Neoplasie renali. Le neoplasie renali vengono distinte in benigne e maligne. La diagnosi di benignità si basa sull’esame istologico del tessuto e pertanto i tumori renali benigni devono essere trattati come fossero neoplasie maligne. Il più comune tumore maligno del rene è l’adenocarcinoma o carcinoma a cellule renali. Nella maggioranza dei casi il riscontro di tale patologia è occasionale e avviene durante accertamenti eseguiti per altri motivi.
  • Ipertrofia prostatica benigna

È l’ingrossamento della porzione centrale della prostata dovuto a un aumento numerico delle cellule. Si manifesta negli uomini dopo i 40-45 anni per cause L’aumento della porzione ghiandolare centrale porta a una compressione dell’uretra e a una deformazione del pavimento della vescica rendendo difficoltosa la minzione. I principali sintomi sono:

  • riduzione della forza del getto urinario
  • sensazione di incompleto svuotamento vescicale
  • allungamento del tempo necessario per la minzione
  • aumento della frequenza delle minzioni
  • necessità di alzarsi di notte per urinare

Il Check-Up è altresì volto ad individuare le cause delle disfunzioni in ambito sessuale quali il Deficit Erettile, così da poter intervenire in modo mini-invasivo per giungere alla risoluzione del problema. Indicato sia per gli over 40 che per i giovani adulti.

Check-Up Ginecologico

La salute femminile merita particolare attenzione e la Donna è consapevole dell’importanza della prevenzione. Il Check-Up ginecologico è un percorso ideato per la prevenzione ginecologica e mammaria delle Donne di tutte le età.

L’insorgere delle patologie più frequenti quali il Papilloma virus, irritazioni o infezioni genitali sono affrontate con un prima Visita specialistica ginecologica e mammaria.

Successivamente segue un esame fondamentale per la valutazione del benessere dell’intero apparato, in particolare dell’utero: il PAP-test . Quest’ultimo è un esame diagnostico volto all’individuazione di eventuali anomalie uterine che potrebbero portare, in futuro, allo sviluppo di tumori al collo dell’utero.

Complementare al PAP-TEST è l’ ecografia transvaginale che offre un quadro riguardo la situazione clinica di utero ed ovaie, favorendo la diagnosi di fenomeni di interesse ginecologico.

Sono altresì selezionabili ulteriori esami ematochimici di approfondimento.

  • Emocromo completo
  • TEMPO DI PROTROMBINA (PT)
  • Glicemia
  • Creatininemia
  • Colesterolo Totale
  • Colesterolo HDL
  • Trigliceridi
  • Ferritinemia
  • GAMMA GT
  • TRANSAMINASI ALT (G.P.T)
  • TRANSAMINASI AST (G.O.T)
  • Fosfatasi Alcalina
  • Esame completo urine

Prenota un Check-Up

Check-Up richiesto*

Assicurazione*

Informativa sulla Privacy*
Informativa sulla privacy. Ai sensi dell’art.7 D. Lgs 196/2003 i Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli incaricati autorizzati, esclusivamente per dare corso all'inoltro della richiesta di contatto. Per consultare, modificare e cancellare i dati inviare una mail all’indirizzo info@clinicasedes.it. L'invio della richiesta di contatto potrà essere completato solo acconsentendo al trattamento dei dati personali.